Settembre.

Ci siamo.

La valigia è qui, nuova e scintillante.

2

Anche il visto è qui, altrettanto nuovo e altrettanto scintillante, con tutti quei graziosi fiorellini di ciliegio.

1

Mancano poco più di due settimane alla partenza, e per dirla in quattro parole e un punto esclamativo:
non sono assolutamente pronta!

Sembrava che settembre fosse così lontano, credevo di avere tempo per fare un milione di cose, e invece mi ritrovo qui, a dover correre come una pazza per cercare di far rientrare tutto nel poco tempo rimasto. E mentre io corro, l’eccitazione cede pian piano il passo all’ansia, ai rimorsi, ai sensi di colpa.

Cose da comprare, tante cose da programmare, una valigia che non sono in grado di riempire – o almeno non senza farla esplodere, le ultime pratiche burocratiche. E poi persone da salutare (per un po’, anche se non si vorrebbe, anche se non si dovrebbe), le ultime raccomandazioni, questioni lasciate in sospeso.
Continuo a chiedermi se davvero dovrei farlo. A chiedermi se dentro di me troverò veramente la forza e le capacità necessarie per portare a termine ciò che è nei miei progetti.

Tutta questa insicurezza da parte di chi, come me, ha sempre sognato di viaggiare e trasferirsi all’estero, può sembrare fuori luogo. O forse no. Mi chiedo come si sentano tutti prima di una partenza… Io, a ben pensarci, mi sono sempre sentita un po’ così. Sarà forse colpa del mio carattere, per natura tendenzialmente pessimista.
Ed è proprio per questo che ho deciso di interpretare questa esperienza come un viaggio dentro me stessa, per scoprire chi sono e cosa posso davvero fare, i miei limiti e, soprattutto, i miei punti di forza.

Ho aperto un account su Instagram in cui postare le mie foto dal Giappone. Al momento è ancora completamente vuoto, ma ho intenzione di tenerlo costantemente aggiornato con tantissime immagini della mia nuova – seppur temporanea – vita.

Advertisements

4 thoughts on “Settembre.

  1. Penso di poter affermare con certezza che un po’ di insicurezza c’è stata in tutti noi che abbiamo chiuso quella valigia per andarcene a vivere all’estero. Non sentirti quindi impreparata o non adatta!
    In bocca al lupo ed aspetto di leggere presto le tue prime impressioni. Buon viaggio!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s